Fermate carburante per jet privati: tutto quello che c'è da sapere

Jet privato in fase di rifornimento

Che tu stia volando da charter di jet privati, abbonamento alla carta jet, appartenere a un programma di proprietà frazionata o addirittura possiedi interamente il tuo aereo, le soste per il carburante quando si vola con un jet privato sono a volte un male necessario per completare la tua missione.

In parole povere, è necessario un rifornimento di carburante quando la destinazione è più lontana di quanto l'aeromobile sia in grado gamma.

Pertanto, se è prevista una sosta di carburante per la tua prossima missione, ecco tutto ciò che devi sapere. Dal tempo necessario per fare rifornimento, alla possibilità di rimanere a bordo o meno. Inoltre, è importante considerare le circostanze in cui varrà la pena di fare rifornimento.

Fermata carburante Jet Privato

Quanto tempo ci vuole per fare rifornimento a un jet privato?

Come ci si aspetterebbe, non c'è una risposta al tempo necessario per rifornire un jet privato.

Tuttavia, una regola empirica generale è aspettarsi un'interruzione del carburante di 30 – 60 minuti.

Anche se questo tempo non può essere semplicemente aggiunto al tempo di volo non-stop. Questa sosta di rifornimento da 30 a 60 minuti è il tempo in cui l'aereo è sulla rampa (nota anche come apron).

Pertanto, è importante tenere in considerazione il tempo necessario per deviare dal percorso originale, il tempo per scendere, atterrare e taxi fino allo stand. Dopo il rifornimento è importante considerare il tempo necessario per rullare fino alla pista, decollare, salire e poi proseguire lungo il percorso originale.

Di conseguenza, il tempo effettivo che una sosta di carburante aggiungerà al tuo viaggio sarà probabilmente più vicino a due ore al tempo di viaggio complessivo.

Il carburante del jet privato si ferma in primo piano

Fattori che influenzano la durata delle soste per il rifornimento di carburante

Quindi, perché non esiste una cifra esatta per quanto tempo a carburante per jet privati stop effettivamente prende?

Ebbene, come quasi sempre accade con i jet privati, non tutti gli aerei sono uguali e ogni missione è unica.

Diversi aerei hanno serbatoi di carburante di dimensioni diverse. Pertanto, se il serbatoio è più grande, sarà in grado di contenere più carburante, quindi ci vorrà più tempo per riempirlo.

Inoltre, il tasso di velocità anche in cui il carburante entra in un aereo sarà diverso. Questo deve quindi essere combinato con il fatto che diverse apparecchiature per il carburante saranno in grado di spostare il carburante a velocità diverse.

Inoltre, in ogni aeroporto, sei nelle mani dell'operatore del carburante. Alcuni sono più efficienti di altri. Alcuni sono più organizzati di altri.

Se l'aeroporto è occupato con il rifornimento di altri aerei, dovrai aspettare il tuo turno poiché ci sono un numero finito di camion.

E infine, uno dei fattori più significativi che influenzano la durata delle soste per il carburante dei jet privati, quanti litri di carburante sono necessari? Gli aerei non sono sempre riforniti fino alla capacità massima.

Pertanto, se sei a soli 100 miglia dalla tua destinazione finale, saranno necessarie solo poche centinaia di galloni di carburante. Tuttavia, se sei a metà della tua missione e hai ancora qualche migliaio di miglia, sarà necessario molto più carburante. Più carburante hai bisogno, più tempo ci vuole.

Quando sono necessarie le fermate del carburante?

Essenzialmente quando la distanza di volo totale supera quella dell'aeromobile.

Quindi, ad esempio, supponiamo che tu voglia volare da Londra a Bangkok, una distanza di quasi 6,000 miglia (5,200 miglia nautiche). C'è solo un gruppo selezionato di aerei che può completare questa missione.

Pertanto, se tu proprio a Gulfstream G200, sarà necessario un rifornimento di carburante in quanto ha un'autonomia massima di poco meno di 3,400 miglia nautiche.

Di conseguenza, sarà necessario fermarsi ad un certo punto lungo il percorso. È fisicamente incapace di percorrere 2,000 miglia nautiche oltre la sua portata massima senza fermarsi.

Vale la pena fermarsi per il carburante dei jet privati?

In definitiva, un arresto del carburante che valga la pena o meno dipende dalla tua situazione.

Se possiedi un jet privato che non è in grado di completare la missione senza sosta, potrebbe avere senso includere una sosta per il carburante. L'aereo è tuo. Hai già i costi fissi, quindi i costi variabili della tratta saranno inferiori al noleggio.

Inoltre, ci sono alcune rotte in tutto il mondo che, in ogni caso, richiedono una sosta per il carburante. Ad esempio, dovrai fermarti a fare rifornimento quando voli con un jet privato da Londra a Sydney.

Tuttavia, il motivo principale per cui alcuni viaggiatori possono ritenere che una sosta di carburante ne valga la pena è il prezzo. Sì, stai ancora pagando l'aereo mentre sei a terra per il rifornimento, tuttavia, puoi noleggiare un aereo più piccolo che ha un costo orario inferiore.

Per esempio, charter di jet privati i prezzi che volano ininterrottamente da Londra a Bangkok sono compresi tra £ 130,000 e £ 150,000. Tuttavia, aggiungi una sosta per il carburante e i prezzi si aggirano intorno alle 100,000 sterline.

I passeggeri rimangono a bordo durante il rifornimento?

Regole in giro viaggiatori rimanere a bordo durante una sosta carburante o non scendere alla compagnia di rifornimento.

Tuttavia, è generalmente consigliabile che i passeggeri sbarchino durante il rifornimento.

Naturalmente, è importante considerare se stai volando a livello nazionale o internazionale. In caso di voli internazionali, sarà necessario sdoganare per lasciare l'aeroporto.

In alcuni casi, questo può essere conveniente se il rifornimento avviene nel paese di destinazione. Pertanto, i passeggeri potranno massimizzare la loro efficienza sdoganando durante il rifornimento. Quindi, quando arrivano alla destinazione finale, i passeggeri possono partire immediatamente.

I membri dell'equipaggio rimangono a bordo durante il rifornimento?

Per l'equipaggio, è necessario che almeno un pilota rimane a bordo. In genere, questo sarà il primo ufficio (copilota) che rimane a bordo.

sommario

Ci sono circostanze in cui è necessario un rifornimento di carburante durante una missione su un jet privato. Questo è generalmente vero quando si vola dall'altra parte del mondo.

Tuttavia, la funzione principale dei jet privati ​​è quella di risparmiare tempo. Pertanto, l'aggiunta di una sosta per il carburante ritarderà enormemente qualsiasi volo. È quindi difficile immaginare situazioni in cui abbia senso noleggiare un aeromobile che richieda una sosta per il carburante.

L'unico vero vantaggio che deriva da un'interruzione del rifornimento quando si vola con un jet privato sarà una minore riduzione dei costi. Tuttavia, l'aggiunta di una sosta carburante non ridurrà sempre i costi.